Due milioni di contributi per l’apicoltura italiana

“Un provvedimento importante, con cui oggi rendiamo disponibili due milioni per l’apicoltura italiana. Un settore fondamentale per la nostra agricoltura, con importanti ricadute produttive, economiche e sociali, e per l’equilibrio ecosistemico. Ma un comparto particolarmente sensibile, esposto come è ai rischi dell’inquinamento, dei cambiamenti climatici, della concorrenza sleale e delle frodi”.

Così, in una nota, il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova dopo la firma del Decreto che sblocca risorse per 2 milioni destinandole a finanziare, attraverso una procedura selettiva ad evidenza pubblica, progetti di particolare rilievo ambientale, economico, sociale e occupazionale che dovranno garantire ricadute a livello nazionale. In particolare i 2 milioni di euro, precisa il Mipaaf in un nota, andranno destinati per la realizzazione di progetti nel settore apistico per il sostegno di produzioni e allevamenti di particolare rilievo ambientale, economico, sociale e occupazionale. Le risorse potranno finanziare fino al 100% delle spese previste nei progetti approvati.

“Proprio ieri, nel corso dell’audizione al Senato”, prosegue la Ministra Bellanova, “sono stati snocciolati i numeri significativi di questo comparto, che pone il nostro Paese quarto su scala europea, ed è stato rimarcato come l’apicoltura sia per legge attività di interesse nazionale. Un’attività minacciata dai cambiamenti climatici e anche dalle frodi alimentari e che dobbiamo saper invece sostenere, tutelare, valorizzare. Per questo – conclude – ritengo importante l’ampio raggio progettuale che il Decreto contempla, tra cui la possibilità di avviare progetti promozionali finalizzati a valorizzare il miele come alimento naturale, mettendo in evidenza il legame con i territori di produzione”.

Comments are closed.